Linee vita

I sistemi anticaduta "LINEA VITA"
Le fasile classi

ab bonandini

Linee Vita

Studio, progettazione e fornitura chiavi in mano di sistemi anticaduta “LINEA VITA” per la costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici civili ed industriali, con rispetto di quanto previsto dall’impianto normativo (D. Lgs. 81/08, UNI EN 795:2012), secondo le fasi procedurali riportate qui di fianco.

le fasi

Fase 1: Sopralluogo preventivo e progetto

Una squadra di tecnici specializzati faranno accurato sopralluogo con relativo rilievo, al fine di redigere il progetto e la quotazione economica di massima con in allegato dettagliato preventivo di realizzazione, valutando il tipo di ancoraggio necessario legato al tipo di copertura (tetti coibentati, tetti a capriata, tetti a colmo, tetti piani, coperture a sched, cupole, sistemi su copertura a lamiera, e soluzioni varie). L’ufficio tecnico fornirà gli elaborati grafici con dettagli tecnici e costruttivi degli ancoraggi previsti con allegato preventivo.

.le fasi

Fase 2: Installazione

Il team di installatori specializzati si occuperà di tutte le fasi di realizzazione ed installazione della linea vita, consegnando l’impianto chiavi in mano comprensivo delle eventuali fasi intermedie e/o di finitura: opere murarie, impermeabilizzazione, lattonerie.

Fase 3: Certificazione, collaudo e verifica

L’ingegnere incaricato certifica che la linea vita sia stata eseguita a regola d’arte come da progetto ed installata secondo la previgente normativa UNI EN 795, rilasciando il Fascicolo Tecnico dell’impianto comprensivo di progetto, certificazione, istruzioni e manuale d’uso.

Certificati rilasciati

certificati materiali: marcatura CE, certificato di installazione, certificato dei fissaggi, libretto uso e manutenzione, progetto e calcolo strutturale.

Fase 4: Revisioni periodiche

Le revisioni sono obbligatorie come indicato nella normativa UNI EN 795, con cadenza annuale (12 mesi). La nostra squadra di operatori specializzati si recherà presso la sede di cantiere effettuando la verifica degli ancoraggi, tensione dei cavi ed assorbitore, rilasciando quindi su dedicato registro l’idoneità dell’impianto.

le classi

Classe A/1

Ancoraggi strutturali progettati per essere fissati a superfici verticali, orizzontali ed inclinate per esempio: pareti –colonne-architravi.

Classe A/2

comprende ancoraggi strutturali progettati per essere fissati a tetti inclinati;

Classe C

comprende dispositivi di ancoraggio che utilizzano linee di ancoraggio flessibili orizzontali. ai fini della presente norma per linea orizontale si intende una linea che devia dall’orizzonte per non più di 15°;

Classe D

comprende dispositivi di ancoraggio che utilizzano rotaie di ancoraggio rigide orizzontali;

Contatti

Strada Antica per Andorno n. 23

Biella

+39 338 260 4180

info@bonandini.it

Invia la tua richiesta

Privacy Policy